Regione Lombardia

Certificati anagrafici online: sempre e da ogni luogo!

Pubblicato il 30 novembre 2020 • Anagrafe

Grazie alla progressiva digitalizzazione ed integrazione dei propri servizi con i sistemi nazionali, il Comune di Melzo ha attivato sul sito istituzionale il servizio di rilascio di “Certificazione online con timbro digitale” che consente al cittadino residente, o iscritto all’AIRE, di richiedere e stampare certificati anagrafici, per sé e per i componenti della propria famiglia, in qualsiasi momento e da remoto, senza doversi recare presso gli Uffici Comunali. Basta accedere QUI.

Il “timbro digitale” è una tecnologia utilizzata dalla Pubblica Amministrazione per la creazione di certificati legalmente validi, anche se stampati in proprio.

Ricordiamo che tali certificati possono essere prodotti ai privati (es.: banche, notai, aziende, onlus, …), non invece agli organi della pubblica amministrazione ed ai gestori di pubblici servizi, per i quali i certificati sono sempre sostituiti dalle autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive.

A tale scopo, all’interno dello stesso portale comunale, è possibile anche stampare in autonomia una autocertificazione precompilata con i dati desumibili in automatico dall’anagrafe comunale e consultare i propri dati.

Cos’è il “Timbro Digitale”?

Un documento elettronico (quale un certificato), se firmato solo digitalmente, rimane valido finché resta in formato elettronico. Una volta stampato esso perde di valore. Il “Timbro Digitale” è l’unica soluzione tecnologica che permetta di estendere la validità giuridica di un documento informatico firmato digitalmente, conservandone le caratteristiche di autenticità, integrità e non ripudio, anche quando tale documento venisse stampato su carta. Il timbro digitale utilizzato dal Comune di Melzo, è un “Codice QR”, che contiene in forma crittografata tutte le informazioni sul certificato (riferimenti temporali sulla data di creazione del documento ed estremi della firma digitale). Sul certificato in alto a destra si evidenzia il codice QR del protocollo ANPR (Anagrafe Nazionale Popolazione Residente) e in alto a sinistra il codice QR del timbro digitale.

Costi

I certificati anagrafici sono soggetti all’imposta di bollo, fatte salve le esenzioni previste dalla Legge: queste possono essere inserite dal richiedente sotto la propria responsabilità e vengono poi riportate sul certificato stesso e memorizzate dai sistemi di emissione. Il contrassegno telematico (marca da bollo) da 16,00 Euro deve essere acquistato presso i rivenditori autorizzati (tabaccherie, …) prima di accedere al sito per fare la richiesta di certificazione. Infatti il numero e la data di rilascio del contrassegno telematico devono essere inseriti al momento della richiesta del certificato. Il contrassegno telematico va quindi applicato a cura del richiedente sul certificato stampato, in alto a destra, vicino al protocollo ANPR, senza coprire questo ultimo. Il contrassegno telematico i cui estremi identificativi vengano inseriti nella procedura non potrà essere riutilizzato. Al certificato emesso per via telematica non si applicano i diritti di segreteria.

Come accedere al servizio

Per accedere al servizio il cittadino residente o iscritto all’AIRE del Comune dovrà accedere al portale dei servizi demografici  ed effettuare l’accesso ai servizi anagrafici con SPID.

Per ora NON è possibile ottenere il rilascio di certificazioni di Stato Civile (p.e.: estratti e certificati di nascita o matrimonio) in quanto l'infrastruttura informatica nazionale è ancora in fase di progettazione.

Per informazioni: 02951201, Servizi Demografici.