Servizio integrato gestione dei rifiuti urbani - Portale Trasparenza

Ultima modifica 26 novembre 2021

 

INFO

Questa è la sezione del sito internet istituzionale del Comune di Melzo dedicata al rispetto degli obblighi previsti dal Testo Integrato in Tema di Trasparenza (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019.

L'articolo 3 "obblighi di trasparenza tramite siti internet" ed in particolare il comma 3.1 prevede di predisporre e tenere aggiornata una apposita sezione del proprio sito internet che presenti i contenuti informativi minimi, organizzati in modo da favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti l'ambito territoriale in cui si colloca l'utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni.

Di seguito si elenca ogni punto mantenendo l'ordine previsto dalla sopracitata normativa.

Ogni voce è preceduta al numero dell'art. 3.1 e dalle lettere, in ordine crescente dalla a alla s, che identificano a quale riferimento normativo l’Ente adempie.

AVVISI

SI RICORDA CHE AD OGGI, A SEGUITO DELL’EMERGENZA CORONAVIRUS, L’ENTE RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO

 

PERTANTO CONTATTARE GLI UFFICI TELEFONICAMENTE AI N. 02/95120.263/301

OPPURE VIA E-MAIL spaziocitta@comune.melzo.mi.it

 

 

Si informa che le scadenze per il pagamento della TARI per l’anno 2021 sono:

I RATA: 17/05/2021

II RATA: 01/12/2021

 

Si avvisa che il Servizio di EROGAZIONE ECUOSACCO E BIOBOX è reso nella giornata di mercoledì dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00 previo appuntamento chiamando il numero 02951201 (selezionando opzione "4" (ragioneria/ecuosacco-tributi) e poi opzione "1" (tributi-ecuosacco) - oppure scrivendo a spaziocitta@comune.melzo.mi.it

In caso di necessità telefonare ai numeri: 02/95120263 - 02/95120301

 

 

3.1 a - GESTORI DEL SERVIZIO

Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti

TARIFFE E RAPPORTI CON L'UTENZA

Comune di Melzo (MI) 

RACCOLTA E TRASPORTO DEI RIFIUTI E SPAZZAMENTO STRADE

Cem Ambiente spa 

3.1 b - CONTATTI

Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti

TARIFFE E RAPPORTI CON GLI UTENTI

Comune di Melzo (MI) piazza Vittorio Emanuele II, 1 - 20065 Melzo (MI)

contatti telefonici del Comune di Melzo (MI)

e-mail spaziocitta@comune.melzo.mi.it

per le segnalazioni

segnalazioni online o utilizzando la App per smarthphone Municipium

Cem Ambiente spa numero verde gratuito 800 342 266 -

segnala online dal sito  o con la App per smarthphone DifferenziaTi

3.1 c - MODULISTICA RECLAMI

Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

per la richiesta di informazioni o l’invio di segnalazioni o reclami, liberamente accessibile sul sito istituzionale del Comune di Melzo alla sezione segnalazioni online o utilizzando la App per smarthphone Municipium

Servizio Utilizzo e Tutela delle Risorse Naturali (RN)

Telefono 02.95120247 - 02.95120274

mail: avilla@comune.melzo.mi.it 

mail: glioi@comune.melzo.mi.it

Per richieste di informazioni per servizi di raccolta, pulizia del comune, smaltimento, reclami e segnalazioni, prenotazioni ritiro rifiuti ingombranti.

Cem Ambiente spa segnala online dal sito o con la App per smarthphone DifferenziaTi

numero verde gratuito 800 342 266

Mail: info@cemambiente.it

3.1 d - CALENDARIO RACCOLTA RIFIUTI

calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

Il Comune di Melzo gestisce il servizio tramite CEM Ambiente SpA:

SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA

Il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti domestici (frazione umida, frazione Ecuosacco, carta, Multipak, vetro) viene effettuata dal lunedì al sabato, nella fascia oraria 6.00 - 12.00 e secondo la zona di appartenenza del Calendario Raccolta Rifiuti (EST-NORD/INDUSTRIALE-CENTRO) ;

calendario CEM raccolta rifiuti anno in corso 

dove lo butto

elenco vie per zone raccolta

modalità di esposizione

Il servizio è sospeso nelle seguenti festività qualora ricadenti in giornate feriali: 1 gennaio, 1 maggio, 15 agosto e 25 dicembre. I recuperi sono evidenziati sul calendario CEM raccolta rifiuti dell'anno in corso.

CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

sede: via Buozzi, 4/C

orari di apertura:

lunedì-martedì-giovedì-venerdì dalle 8.30 alle 12.30

mercoledì dalle 13.30 alle 17.30

sabato dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.00

accesso consentito ai cittadini tramite carta CRS/CNS e alle aziende e attività con la CEM CARD

Si possono conferire solo le seguenti tipologie di rifiuti non raccolti a domicilio:

  • rifiuti ingombranti non riciclabili
  • erba, foglie, rami, sfalcio di siepi
  • legno
  • ferro
  • vetro in lastre
  • plastica dura
  • polistirolo e imballaggi in plastica di grandi dimensioni
  • cartone
  • batterie auto
  • tubi e lampade al neon
  • frigoriferi
  • elettrodomestici, RAEE
  • televisori e monitor p.c.
  • schede elettroniche
  • vernici
  • bombolette spray
  • cartucce toner
  • oli o grassi animali e vegetali
  • oli reflui di macchine e moto
  • macerie in piccole quantità

PRENOTAZIONE RITIRO A DOMICILIO DEGLI INGOMBRANTI

Per usufruire del servizio di ritiro a bordo strada dei rifiuti ingombranti è necessario prenotare contattando Cem Ambiente spa al numero verde gratuito 800 342 266 o con la App per smarthphone DifferenziaTi

3.1 e - CAMPAGNE STRAORDINARIE DI RACCOLTA RIFIUTI

Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta

potete trovare gli aggiornamenti sul sito di CEM Ambiente spa

3.1 f - ISTRUZIONI PER UN CORRETTO CONFERIMENTO

Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

Le istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta sono riportate sui calendari relativi alla raccolta dei rifiuti urbani (consultare la sezione 3.1. d Calendario e orari raccolta)

dove lo butto 

modalità raccolta differenziata ed ecuosacco

3.1 g - CARTA DELLA QUALITA' DEL SERVIZIO

Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile

carta qualità del servizio di Cem Ambiente spa 

3.1 h - PERCENTUALE RACCOLTA DIFFERENZIATA

Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso

fonti:

ISPRA 

ARPA Lombardia (filtrando i risultati per rifiuti -> rifiuti urbani -> anno di riferimento)

3.1 i - CALENDARIO PULIZIA STRADE

Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta

Sul territorio di Melzo il servizio di spazzamento meccanizzato è attivo tutti i giorni dal lunedì al sabato.

Il servizio è sospeso nelle seguenti festività qualora ricadenti in giornate feriali:

1 gennaio, 1 maggio, 15 agosto e 25 dicembre.

elenco vie del territorio di Melzo (MI)

 

3.1 j – REGOLE PER IL CALCOLO DELLA TARIFFA

Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili

 

 

ABITAZIONE CON 2 OCCUPANTI

 

Per un'utenza domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a € 112,79 calcolato applicando:

 

Tariffa fissa: € 0,5792

Tariffa variabile: € 49,5046

Quota fissa: € 0,5792 * 100 * (365/365) = € 57,92

Quota variabile: € 49,5046 * (365/365) = € 49,50

Totale imposta: € 57,92 + € 49,50 = € 107,42

Totale: € 107,42 + 5,00% = € 112,79

 

 

ABITAZIONE CON 4 OCCUPANTI

 

Per un'utenza domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a € 155,78 calcolato applicando:

 

Tariffa fissa: € 0,7024

Tariffa variabile: € 78,1244

Quota fissa: € 0,7024 * 100 * (365/365) = € 70,24

Quota variabile: € 78,1244 * (365/365) = € 78,12

Totale imposta: € 70,24 + € 78,12 = € 148,36

Totale: € 148,36 + 5,00% = € 155,78

 

 

BAR, CAFFE’, PASTICCERIA (cat. attività 24)      

 

Per un'utenza non domestica categoria 24 di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a € 1.088,26 calcolato applicando:

 

Tariffa fissa: € 6,1716

Tariffa variabile: € 4,1928

Quota fissa: € 6,1716 * 100 * (365/365) = € 617,16

Quota variabile: € 4,1928 * 100 * (365/365) = € 419,28

Totale imposta: € 617,16 + € 419,28 = € 1.036,44

Totale: € 1.036,44 + 5,00% = € 1.088,26

 

 

UFFICI, AGENZIE (cat. attività 11)

 

Per un'utenza non domestica categoria 11 di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a € 417,69 calcolato applicando:

 

Tariffa fissa: € 2,3689

Tariffa variabile: € 1,6091

Quota fissa: € 2,3689 * 100 * (365/365) = € 236,89

Quota variabile: € 1,6091 * 100 * (365/365) = € 160,91

Totale imposta: € 236,89 + € 160,91 = € 397,80

Totale: € 397,80 + 5,00% = € 417,69

 

 

Le tariffe applicate negli esempi sono quelle relative alla Tari 2021.

Le riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici sono stabilite dagli Art. n. 24, n. 25, n. 26 del Regolamento per la Disciplina dell’Imposta Unica Comunale (IUC) – Parte Quarta TARI approvato con delibera di C.C. n. 37 del 08/09/2014, modificato con delibere di C.C. n. 39 del 22/06/2015 e n. 5 del 04/02/2019, di seguito integralmente riportati:

ART. 24. RIDUZIONI

1.    La tariffa si applica in misura ridotta, nella quota variabile, alle utenze domestiche che si trovano nelle seguenti condizioni:

a) abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo, non superiore a 183 giorni nell’anno solare: riduzione del 30%;

b) fabbricati rurali ad uso abitativo: riduzione del 30%;

c) in caso di attivazione da parte del Comune della regolamentazione delle attività di compostaggio domestico, sarà possibile applicare un coefficiente di riduzione pari al 20% sulla parte variabile per quei contribuenti che praticano tale attività. L’ottenimento della relativa riduzione conseguirà alla stipula di apposita convenzione, il cui rispetto sarà soggetto a verifica degli Uffici Comunali;

2.    Le riduzioni di cui al comma precedente si applicano dalla data di effettiva sussistenza delle condizioni di fruizione se debitamente dichiarate e documentate nei termini di presentazione della dichiarazione iniziale o di variazione o, in mancanza, dalla data di presentazione della relativa dichiarazione. La riduzione di cui alla lettera a) si applica, per i residenti nel Comune, anche in mancanza di specifica dichiarazione.

3.    E’ prevista riduzione per le utenze non domestiche nei seguenti casi:

a)  Nella determinazione della superficie assoggettabile alla TARI non si tiene conto di quella parte di essa ove si formano, in via continuativa e prevalente, rifiuti speciali, al cui smaltimento sono tenuti a provvedere a proprie spese i relativi produttori, a condizione che ne dimostrino l’avvenuto trattamento in conformità alla normativa vigente.

Per superfici suscettibili di produzione documentata di rifiuti speciali difficilmente identificabili rispetto alle altre superfici, sarà possibile applicare un coefficiente di riduzione della parte variabile pari al 30% a condizione che il produttore ne dimostri l’avvenuto trattamento in conformità alla normativa vigente.

b)  per contribuenti per posizioni che abbiano richiesto il servizio dedicato con container gestito da CEM (o da altro gestore), con fatturazione separata, sarà possibile applicare un coefficiente di riduzione forfettario pari al 30% della parte variabile;

c)    per tipologie contributive con produzione di rifiuti comprendenti consistenti frazioni di umido sarà possibile applicare un coefficiente di riduzione pari al 30% della parte variabile. L’ottenimento della riduzione avverrà previa presentazione al Comune di apposita attestazione del soggetto, dichiarante la produzione di una frazione di umido superiore al 50% del totale di rifiuti prodotto. Tale dichiarazione sarà ritenuta valida anche per i periodi di bollettazione successivi fino a revoca da parte del soggetto o accertamento di decadenza dei requisiti effettuato da parte del Comune. Tale agevolazione non si applica alle attività classificate nella categoria 29 (banchi di mercati, generi alimentari), a cui sono dedicati coefficienti specifici per le situazioni temporanee;

d)    per i locali e le aree scoperte, pubbliche e private, adibite ad attività stagionali occupate o  condotte in via non continuativa per un periodo inferiore a 183 giorni, risultante da licenza o autorizzazione rilasciata dai competenti organi per l’esercizio dell'attività, sarà possibile applicare un coefficiente di riduzione forfettario pari al 30% della tariffa (parte-variabile)

4.    Le riduzioni di cui al presente articolo cessano di operare alla data in cui ne vengono meno le condizioni di fruizione, anche in mancanza della relativa dichiarazione.

ART. 25. RIDUZIONI PER IL RICICLO

1 . Per i produttori di rifiuti speciali assimilati agli urbani, nella determinazione della TARI, si applica un coefficiente di riduzione della parte variabile proporzionale alle quantità di rifiuti speciali assimilati che il produttore dimostra di aver avviato al riciclo, direttamente o tramite soggetti autorizzati.

Per “riciclo” si intende, ai sensi dell’art. 183, c. 1, lett. u) del D.Lgs N. 152/2006, qualsiasi operazione di recupero attraverso cui i rifiuti sono trattati per ottenere prodotti, materiali o sostanze da utilizzare per la loro funzione originaria o per altri fini. Include il trattamento di materiale organico ma non il recupero di energia né il trattamento  per ottenere materiali da utilizzare quali combustibili o in operazioni di riempimento.

2. La riduzione deve essere richiesta annualmente dall’interessato, compilando l’apposito modulo, entro il 31 gennaio dell’anno successivo, consegnando la documentazione indicata nel modulo stesso. La riduzione opera di regola mediante compensazione alla prima scadenza utile.

 ART. 26. RIDUZIONI PER INFERIORI LIVELLI DI PRESTAZIONE DEL SERVIZIO

1.    Il tributo è dovuto in misura pari al 30% della tariffa per le utenze poste in zone in cui non è effettuata la raccolta.

2.   Il tributo è dovuto nella misura del 20% della tariffa nei periodi di mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti, ovvero di effettuazione dello stesso in grave violazione della disciplina di riferimento, nonché di interruzione del servizio per motivi sindacali o per imprevedibili impedimenti organizzativi che abbiano determinato una situazione riconosciuta dall’autorità sanitaria di danno o pericolo di danno alle persone o all’ambiente.

I meccanismi di conguaglio sono stabiliti nell’art. 16 c. 8 e nell’art. 36 c. 1 del Regolamento per la Disciplina dell’Imposta Unica Comunale (IUC) – Parte Quarta TARI approvato con delibera di C.C. n. 37 del 08/09/2014, modificato con delibere di C.C. n. 39 del 22/06/2015 e n. 5 del 04/02/2019, di seguito riportati:

ART. 16 c. 8

Il numero degli occupanti le utenze domestiche è quello risultante alla data di emissione dell’invito di pagamento di cui all’art. 33, con eventuale conguaglio nel caso di variazioni successivamente intervenute.

ART. 36 c. 1

Il rimborso delle somme versate e non dovute deve essere richiesto dal contribuente entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento, ovvero da quello in cui è stato accertato il diritto alla restituzione. Il rimborso viene effettuato entro centottanta giorni dalla data di presentazione dell’istanza qualora si tratti di posizione contributiva chiusa. Nel caso di posizione contributiva attiva si provvederà al conguaglio con la prima bollettazione utile.

3.1 k – EVENTUALI RIDUZIONI

Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

Per eventuali riduzioni tariffarie si veda il Regolamento per la Disciplina dell’Imposta Unica Comunale (IUC) – Parte Quarta TARI approvato con delibera di C.C. n. 37 del 08/09/2014, modificato con delibere di C.C. n. 39 del 22/06/2015 e n. 5 del 04/02/2019, scaricabile nella sezione "3.1.m sezione regolamento TARI", del presente portale sulla trasparenza.

Con Deliberazione di C.C. n. 25 del 28/06/2021 sono stabilite le tariffe tassa rifiuti per l'anno 2021 nonché le riduzioni Covid-19 applicate.

3.1 l – ATTI APPROVAZIONE TARIFFA

Estremi degli atti di approvazione della tariffa per l’anno in corso con riferimento all’ambito o ai comuni serviti

Con la Deliberazione di C.C. n. 25 del 28/06/2021 sono state approvate le tariffe TARI per il 2021 nonché le riduzioni Covid-19.

3.1 m – REGOLAMENTO TARI

Regolamento TARI o regolamento per l’applicazione di una tariffa di natura corrispettiva emanato ai sensi dell’articolo 1, comma 668, della legge n. 147/13

Il Regolamento Tassa Rifiuti in vigore è quello approvato con delibera di C.C. n. 37 del 08/09/2014, modificato con delibere di C.C. n. 39 del 22/06/2015 e n. 5 del 04/02/2019

 

3.1 n - MODALITA' DI PAGAMENTO AMMESSE

Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite

 

Modello semplificato F24

 

 

Il Comune di Melzo, assieme all'avviso TARI, invia i modelli F24 per il pagamento, utilizzabili presso sportelli bancari, postali e agenti della riscossione; oppure avvalendosi dei servizi di Home Banking e Remote Banking o dei servizi online messi a disposizione dell'Agenzia delle Entrate.

 

3.1 o - SCADENZE PER IL PAGAMENTO

Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all'anno in corso

 

Per l'anno 2021 le scadenze per il pagamento della tariffa sono state fissate come segue:

 

RATA 1 - da versare entro il 17/05/2021 - 50% calcolata sulla base delle tariffe 2020

RATA 2 - da versare entro il 01/12/2021 - 50%

 

 

3.1 p - INFORMAZIONI PER OMESSO PAGAMENTO

Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l'indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l'utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell'importo dovuto

RAVVEDIMENTO OPEROSO:

Gli errori, le omissioni e i versamenti carenti possono essere regolarizzati eseguendo spontaneamente il pagamento (cd. RAVVEDIMENTO OPEROSO) dell’imposta dovuta, degli interessi calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito e della sanzione in misura ridotta.

Interessi:

01/01/2015 - 31/12/2015       0,50%      DM ECONOMIA E FINANZE 11/12/2014

01/01/2016 - 31/12/2016       0,20%      DM ECONOMIA E FINANZE 11/12/2015

01/01/2017 - 31/12/2017       0,10%      DM ECONOMIA E FINANZE 07/12/2016

01/01/2018 - 31/12/2018       0,30%      DM ECONOMIA E FINANZE 13/12/2017

01/01/2019 - 31/12/2019       0,80%      DM ECONOMIA E FINANZE 12/12/2018

01/01/2020 - 31/12/2020       0,05%      DM ECONOMIA E FINANZE 12/12/2019     

01/01/2021 - 31/12/2021       0,01%      DM ECONOMIA E FINANZE 11/12/2020

Sanzioni:
1.-ravvedimento "sprint", con sanzione dello 0,1% per ogni giorno di ritardo, fino a 14 giorni;
2.-ravvedimento "breve", con sanzione ridotta del 1,5% (1/10) per i versamenti eseguiti entro 30 giorni;
3.-ravvedimento "intermedio", con sanzione ridotta al 1,67% (1/9) per i pagamenti effettuati entro 90 giorni;
4.-ravvedimento "lungo", con sanzione ridotta al 3,75% (1/8) per i versamenti eseguiti entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione dell'anno in cui è stata commessa la violazione).

5.-ravvedimento "lunghissimo":

 * con sanzione ridotta al 4,29% (1/7) entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione

 * con sanzione ridotta al 5,00% (1/6) oltre il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione 

 

ACCERTAMENTO PER OMESSO/PARZIALE VERSAMENTO:

In caso di omesso o parziale versamento TARI, il Comune notifica l’avviso di pagamento; se questo non viene pagato, seguirà avviso di accertamento esecutivo per omesso/parziale versamento con applicazione di sanzioni pari al 30% dell’imposta dovuta e di interessi calcolati al tasso legale.

 

A seguito di emissione di accertamento esecutivo al debitore in temporanea obiettiva difficoltà è prevista la facoltà di richiedere la ripartizione del pagamento, come indicato nell'art. 5 del "Regolamento Accertamento Esecutivo di cui ai commi da 792 a 815 art.1 L. 160/2019" approvato con delibera di C.C. n. 29 del 29/06/2020, di seguito riportato:

Il Comune, ai sensi dell'art. 1 c. 796 della L. 160/2019, o il soggetto affidatario, su richiesta del debitore concede la ripartizione del pagamento delle somme dovute, fino a un massimo di settantadue rate mensili, a condizione che il debitore versi in una situazione di temporanea e obiettiva difficoltà e secondo il seguente schema:

a) fino a euro 100,00 nessuna rateizzazione;

b) da euro 100,01 a euro 500,00 fino a quattro rate mensili;

c) da euro 500,01 a euro 3.000,00 da cinque a dodici rate mensili;

d) da euro 3.000,01 a euro 6.000,00 da tredici a ventiquattro rate mensili;

e) da euro 6.000,01 a euro 20.000,00 da venticinque a trentasei rate mensili;

f) oltre euro 20.000,00 da trentasette a settantadue rate mensili.

ACCERTAMENTO PER OMESSA/INFEDELE DICHIARAZIONE:

In caso di omessa presentazione della dichiarazione originaria o di variazione si applica la sanzione minimo del 100% e massimo del 200% con emissione di accertamento esecutivo.

In caso di infedele o incompleta dichiarazione si applica la sanzione del minimo 50% e massimo del 100% con emissione di accertamento esecutivo.

Si applica quanto previsto dal D.Lgs. n. 218/1997 in tema di accertamento con adesione con riduzione della sanzione ad 1/3.

 

MODULISTICA

- Modulo Richiesta Rateizzazione

 

 

3.1 q – SEGNALAZIONI ERRORI IMPORTI

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all'utente o alle caratteristiche dell'utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

MODULISTICA

  -     Modulo Denuncia utenza domestica

-     UND Modulo Denuncia utenza non domestica

UND Cat. 20 Modulo Denuncia utenza non domestica

-     Modulo Denuncia variazione

-     Modulo Rifiuti Speciali utenza non domestica

-     Modulo Avvio a Riciclo utenza non domestica

-     Richiesta rimborso

-     Istanza Riesame Autotutela

 

3.1 r – DOCUMENTI DI RISCOSSIONE ONLINE

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

 

Procedura non ancora attiva.

 

 

3.1 s - COMUNICAZIONI ARERA

Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell’Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti;

fonte: sito istituzionale ARERA (Autorità di Regolazione per l'Energia Reti ed Ambiente) -    comunicati e note stampa