Regione Lombardia

Protezione Civile

Ultima modifica 5 settembre 2019

In una situazione di emergenza è fondamentale sapere cosa fare e a chi rivolgersi per i soccorsi.
Agire in preda al panico può essere pericoloso per sé e per gli altri.
Durante e dopo gli eventi, adottare dei comportamenti corretti e seguire le indicazioni delle Autorità può ridurre le conseguenze negative. Il Comune, in particolare, rappresenta la prima struttura di Protezione civile di riferimento per il cittadino in caso di emergenza.

In caso di emergenza chiamare il Numero Unico di Emergenza 112.
Ricordatevi sempre di specificare con chiarezza CHI siete, COSA sta succedendo e DOVE.

Nei paragrafi seguenti alcune indicazioni su come comportarsi per affrontare le diverse emergenze.

innondazione

ALL’APERTO

Allontanatevi in fretta dalle zone alluvionate.
Non avvicinatevi alle rive dei corsi d’acqua, a terrapieni, argini o ponti che potrebbero crollare.
Se possibile, riparatevi in una zona sopraelevata dal terreno, lontano dai corsi d’acqua.


IN STRADA

Evitate di mettervi in viaggio se sono previste precipitazioni tali da compromettere la viabilità.
Non transitate in strade anche parzialmente allagate.
In auto fate attenzione a argini, sottopassi o cunette: le pozze potrebbero essere più profonde del previsto o l’arrivo improvviso di acqua o fango potrebbe travolgere l’auto.
Se l’acqua sta invadendo la sede stradale, moderate la velocità per non perdere il controllo del mezzo, non fermatevi e cercate di raggiungere una zona libera dalle acque.


IN CASA

Non scendete in cantine, seminterrati o garage, potrebbero venir allagati all’improvviso e intrappolarvi.
Se siete bloccati in casa dall’alluvione, salite ai piani superiori o sul tetto.
Non usate l’ascensore.
Chiudete il gas e l’impianto elettrico ed evitate di entrare in contatto con la corrente elettrica con mani e piedi bagnati.
Se avete il riscaldamento a gasolio, interrompetene l’erogazione per evitare fuoriuscite di combustibile.
Non cercate di arginare le piccole falle: masse d’acqua maggiori potrebbero irrompere all’improvviso e travolgervi.


DOPO L’INONDAZIONE

Attendete le indicazioni delle autorità prima di rientrare in casa.
Non guidate su strade allagate: potrebbero esserci buche, tombini aperti o cavi elettrici scoperti.
L’acqua del rubinetto potrebbe essere stata contaminata da scarichi o inquinanti: usatela solo se non è stato vietato da Avvisi o Ordinanze Comunali.