Regione Lombardia

CORONAVIRUS - INFORMAZIONI UTILI (DPCM 11 marzo 2020)

Pubblicato il 12 marzo 2020 • Comune , Comunicati Stampa , Emergenza

In data 11.3.2020 il Presidente del Consiglio ha firmato un nuovo Decreto che entra in vigore già nella giornata di oggi.
Per quanto riguarda tutta la Regione Lombardia, e quindi anche il Comune di Melzo, sono previste misure maggiormente stringenti per contrastare il contagio da Coronavirus.
Invitandovi alla lettura integrale del decreto, vi riassumo alcune indicazioni previste da oggi:

Inizio modulo

Nuove disposizioni in vigore dal 12 al 25 marzo in tutta Italia:
• Chiusura delle attività dei bar, pub, ristoranti (per tutto il giorno e non solo dopo le 18).
• Chiusura dei parrucchieri, centri estetici, mercati (anche i mercati alimentari)
• Chiusura degli esercizi commerciali al dettaglio.

Restano aperti:
• ipermercati e supermercati;
• discount di alimentari;
• minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari;
• commercio al dettaglio di prodotti surgelati;
• commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici;
• commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codice ateco 47.2)
• commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati;
• commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in eserciti specializzati (codice ateco 47.4);
• commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetropiano e materiale elettrico e termoidraulico;
• commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari;
• commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione;
• commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici e tabaccai.
• farmacie;
• commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati non soggetti a prescrizione medica;
• commercio al dettaglio di articoli medicali ed ortopedici in esercizi specializzati;
• commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toeletta e per l’igiene personale;
• commercio al dettaglio di piccoli animali domestici;
• commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia;
• commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento;
• commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura ed affini;
• commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet;
• commercio al dettaglio di prodotto effettuato per televisione;
• commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono;
• commercio effettuato per mezzo di distributori automatici;


Servizi per la persona, saranno aperte solo le seguenti attività:
• lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia;
• attività delle lavanderie industriali;
• altre lavanderie e tintorie;
• servizi di pompe funebri ed attività connesse


Per quanto riguarda le aziende:
• Sono garantiti i trasporti, le attività agricole, i servizi bancari, assicurativi e postali;
• Le industrie restano aperte ma con "misure di sicurezza", cioè purché garantiscano iniziative per evitare il contagio.
• Chiusi invece i reparti aziendali "non indispensabili" per la produzione. Si incentiva anche la regolazione di turni di lavoro e le ferie anticipate.


Alle attività produttive e alle attività professionali si raccomanda che:
a) sia attuato il massimo utilizzo da parte delle imprese di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
b) siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
c) siano sospese le attività dei reparti aziendali non indispensabili alla produzione;
d) assumano protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale;
e) siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali;


Tutte le misure saranno in vigore dal 12 al 25 marzo
• Sospesi i mercati settimanali

Fino al 3 aprile, restano comunque valide le misure già in vigore dall’8 marzo:
• Evitare ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Regione, e all’interno della stessa, salvo per esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute;
Importante: è consentito il rientro verso il proprio domicilio;
• Si raccomanda di rimanere a casa a chi accusa febbre sopra i 37.5 o con sintomatologia da infezione respiratoria;
• Divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione per i soggetti in quarantena e per chi è positivo al virus;
• Chiusura impianti sciistici;
• Chiusura nelle giornate festive e prefestive delle medie e grandi strutture di vendita e degli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali a esclusione di: parafarmacie, farmacie ed esercizi con vendita di generi alimentari;


Rimangono sospesi:
• Servizi educativi dell’infanzia e scuole di ogni ordine e grado;
• Funzioni religiose;
• Eventi sportivi con eccezione di allenamenti ed eventi di professionisti e atleti di categoria assoluta ma con prescrizioni precise;
• Palestre, piscine, centri sportivi, centri benessere e termali.


L'aiuto reciproco è fondamentale:
• Si consiglia agli over 65 di stare in casa e seguire le informazioni ufficiali che arriveranno prossimamente diffondendole anche a chi non ha accesso al web;
• Evitiamo di affollare qualsiasi luogo, pubblico o privato, ne va della nostra salute personale e di quella della nostra comunità.
 

Si confida nel massimo rispetto di queste disposizioni Ministeriali  nell’interesse  ed a   tutela della salute di tutti.  Basta poco…per fare molto per noi stessi e per gli altri!!!
                                                                                                                                                                                                            Il Sindaco Antonio Fusè

DPCM 11 marzo 2020

Allegato 327.00 KB formato pdf
Scarica