Regione Lombardia

31 marzo 2020 ore 12: discorso e video del Sindaco

Pubblicato il 31 marzo 2020 • Comune , Comunicati Stampa , Emergenza

Al seguente link il video con il discorso del Sindaco Antonio Fusè, davanti al palazzo municipale indossando la fascia tricolore per commemorare le vittime dell'epidemia COVID-19, pubblicato sulla pagina Facebook del Comune:

https://bit.ly/2WXLy0L

Fonte del video: Netweek Prima La Martesana - https://bit.ly/2Uxyq0H

Di seguito il testo:

"Carissimi, l’emozione, la commozione di questi momenti è forte, difficile da contenere anche emotivamente, e mi rivolgo a tutti coloro sono rimasti nelle proprie case o nei posti di lavoro coerentemente alle direttive delle ordinanze e per il bene di tutti.

Abbiamo aderito anche noi a questa iniziativa stimolata dal Presidente della Provincia di Bergamo e di ANCI Lombardia e nazionale con tutti gli 8000 Comuni d’Italia per commemorare le vittime di questa epidemia devastante. Diverse, anzi troppe comunità hanno dato un tributo di vittime molto forte, alcune come la nostra anche meno, ma sono sempre tante e importanti vite perse, persone conosciute e scomparse anche prematuramente e senza la possibilità di un saluto dei propri cari, e della comunità intera con le quali hanno condiviso buona parte della loro esistenza e lasciando ricordi bellissimi.

Rinnoviamo parole di cordoglio ai famigliari delle vittime, a chi ha perso una mamma, un papà, un fratello, un figlio, ma non dobbiamo fermarci.

Un augurio particolare ai malati di questo virus affinchè possano guarire e tornare presto nelle loro famiglie o che escano dall’isolamento domiciliare.

Vorrei ancora una volta e lo farò sempre, ringraziare tutti i medici, gli operatori sanitari, i volontari e gli operatori dei servizi sociali, la Caritas MELZO ODV, la nostra Croce Bianca Milano sez. Melzo, le forze dell'ordine con la Polizia Locale, il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile Melzo, le persone anche semplici che si offrono per dare assistenza, tutti coloro che stanno dando il massimo dell'impegno in questa situazione di emergenza. Potrei citare tanti esempi ma abbiamo quello del nostro ospedale cittadino, qui rappresentato dal direttore sanitario, che ringrazio per la presenza, e che vale per tutti, anche quelli che ho dimenticato di citare, e mi scuso.

Quanti medici e infermieri morti nell’esercizio delle loro funzioni!!! Sempre in prima linea nelle corsie degli ospedali strapieni fino al collasso e con i loro malati che non hanno mai abbandonato facendo turni sino all’impossibile.

Ma negli ospedali oggi in questa emergenza epidemica, la notizia bella è che si continua a nascere e questo è anche il nostro motivo di speranza che ci dà forza, vigore nei nostri intenti e atteggiamenti attuali e prossimi.

In questo periodo è importante più che mai essere tutti solidali, tutti insieme uniti per combattere questa emergenza.

Infine un monito per tutti, rispettiamo le regole, stiamo in casa e quanto prima auspichiamo che questa emergenza finirà e allora tornerà a splendere il sole sulle nostre case, sulle nostre famiglie e la vita tornerà ad essere come quella di prima, anzi meglio di prima.

Viva l’Italia unita!!! Solo insieme ce la faremo!!!

Il vostro Sindaco
Antonio Fusè"